Raduni d´auto e moto d´epoca, Normative ASI, Assicurazioni per veicoli storici,
Revisioni periodiche, Certificati ASI, Club Federati toscani, Rubriche, Mercatino

 

Tassa di circolazione

A partire dal primo anno, dopo 20 anni dalla data di costruzione, il veicolo storico non paga più la "tassa di proprietà", ma paga una "tassa di circolazione".

Perché "tassa di circolazione"? Perché se il veicolo è circolante, esso è soggetto al pagamento della tassa. Per i veicoli storici, ossia quelli le cui caratteristiche sono specificate dal Codice della Strada (art. 60 commi 1, 2 e 4) l'art. 63 della L. 342/2000 (legge Finanziaria) ha previsto il pagamento di una tassa di circolazione forfetaria annuale in sostituzione del bollo previsto per i veicoli attuali.

Tale tassa di circolazione deve essere corrisposta solo se il veicolo circola e quindi è assicurato, può essere pagata lungo tutto l'arco dell'anno senza l'applicazione della mora.

 

PER VEICOLI ULTRATRENTENNALI

Per i veicoli di almeno trent'anni, cioè autoveicoli e motoveicoli costruiti da oltre trent'anni (salvo prova contraria, l'anno di costruzione coincide con l'anno di prima immatricolazione in Italia o in un altro Stato ) e non adibiti ad uso professionale o utilizzati nell'esercizio di attività di impresa, arti o professioni, è prevista l'esenzione automatica dal pagamento della tassa automobilistica.

Se però i veicoli ultratrentennali circolano su strade e aree pubbliche, la tassa di circolazione è dovuta in misura forfettaria di Euro 25,82 per le auto e di Euro 10,33 per le moto.

La tassa forfetaria è dovuta per l'intera annualità e non è assoggettabile a sanzione in caso di ritardato pagamento.

Questa tassa di circolazione non va pagata se il veicolo rimane inutilizzato, senza mai circolare su aree pubbliche; se invece, circola, il conducente deve portare con sé la ricevuta di pagamento della tassa di circolazione perché è previsto il controllo su strada da parte degli organi di polizia.

 

PER VEICOLI ULTRAVENTENNALI

Per i veicoli di almeno vent'anni, cioè autoveicoli e motoveicoli di particolare interesse storico o collezionistico costruiti da oltre vent'anni e da non più di trenta (salvo prova contraria, l'anno di costruzione coincide con l'anno di prima immatricolazione in Italia o in un altro Stato) e non adibiti ad uso professionale o utilizzati nell'esercizio di attività di impresa, arti o professioni, è prevista l'esenzione dal pagamento della tassa automobilistica purchè in possesso dell'attestato di storicità rilasciato dall'ASI (AutoMoto Club Storico Italiano) e per i motoveicoli anche dalla FMI (Federazione Motociclistica Italiana). Se però tali veicoli ultraventennali circolano su strade e aree pubbliche la tassa di circolazione è dovuta in misura forfettaria di Euro 25,82 per le auto e di Euro 10,33 per le moto.

La tassa forfetaria è dovuta per l'intera annualità e non è assoggettabile a sanzione in caso di ritardato pagamento.

La tassa di circolazione non va pagata se il veicolo rimane inutilizzato, senza mai circolare su aree pubbliche; se invece, circola, il conducente deve portare con sé la ricevuta di pagamento della tassa di circolazione perché è previsto il controllo su strada da parte degli organi di polizia.

Inoltre tutti i proprietari di veicoli storici, beneficiari di questa agevolazione fiscale, per poterne godere, devono essere in regola con la normativa in materia di emissioni dei gas di scarico, sottoponendo il veicolo alla revisione periodica prevista dalla Legge.

Quanto su detto, relativamente agli importi da pagare, è di fatto un discorso teorico, perché l'importo da pagare indicato è quello del testo della Legge nazionale che poi varia da regione a regione secondo le locali regolamentazione, ma può essere determinato in base alla regione di residenza del possessore del veicolo, guardando gli importi delle tabelle qui di seguito.

BOLLO DI CIRCOLAZIONE  -  REGIONE PER REGIONE

 

 AUTO DA 20 A 30 ANNI

AUTO OLTRE 30 ANNI
REGIONE CIRCOLANTE NON CIRCOLANTE CIRCOLANTE NON CIRCOLANTE
ABRUZZO se ASI 31,24

se ASI esente

25,82 esente
BASILICATA se ASI 25,82 se ASI esente 25,82 esente
CALABRIA se ASI 28,40 se ASI esente 28,40 esente
CAMPANIA se ASI 28,40 se ASI esente 28,40 esente
EMILIA ROMAGNA se ASI 25,82 se ASI esente 25,82 esente
FRIULI-VEN.GIULIA se ASI 25,82 se ASI esente 25,82 esente
LAZIO se ASI 25,82 se ASI esente 25,82 esente
LIGURIA se ASI 25,82 se ASI esente 25,82 esente
LOMBARDIA 30,00; Registri esente se Registri esente 30,00; Registri esente esente
MARCHE se ASI 27,88 se ASI esente 27,86 esente
MOLISE se ASI 28,00 se ASI esente 28,00 esente
PIEMONTE se Registri 30,00 se ASI esente 30,00 esente
PUGLIA se Registri 30,00 se ASI esente 30,00 esente
SARDEGNA se ASI 25,82 se ASI esente 25,82 esente
SICILIA se ASI 25,82 se ASI esente 25,82 esente
TOSCANA 63,00 se ASI esente * 25,82 esente
UMBRIA se Registri 25,82 se ASI esente 25,82 esente
VALLE D'AOSTA Certif. 25,82 se ASI esente 25,82 esente
VENETO Certif. 28,40 se ASI esente 28,40 esente
Prov. Bolzano Certif. 30,00 se ASI esente 30,00 esente
Prov. Trento Certif. 26,00 se ASI esente 26,00 esente

* in alcune tabelle pubblicate sul web, o su periodici di settore,  la tassa di 63,00 è applicata anche se il veicolo non è circolante, ma l'ACI ci conferma che il veicolo è esente dalla tassa, se non circolante.

 

Per le Moto, il discorso è analogo, ma cambiano le tariffe:

Per le moto da 20 a 30 anni, la tassa varia da 10,33 € a 25,00 € se circolanti. Se invece non sono circolanti, sono esenti, a condizione che siano iscritte all’ASI oppure a FMI.

Per le moto oltre i 30 anni, la tassa varia da 10,33 a 20,00 € se circolanti. Diversamente sono esenti dal pagamento della tassa.

 

DOMANDA DI ESENZIONE DALLA TASSA

Tutti coloro che a buon diritto, pensano che il proprio veicolo ultraventennale possa essere riconosciuto di interesse storico, e quindi esente dal pagamento della tassa automobilistica, possono presentare DOMANDA DI ESENZIONE, presentando tale richiesta alla sede provinciale dell’ACI o tramite un’agenzia ACI sul territorio.

Di tale domanda riportiamo qui un esempio di modulistica, personalizzata per la sede di Lucca, in formato PDF.

Esempio domanda di Esenzione Bollo (Lucca)

BARGA E DINTORNI

Apuane - Cime innevate

Alpi Apuane

Alpi Apuane

Alpi Apuane

Apuane - Il Monte Procinto

Apuane - Le cave di marmo

Apuane - Monti Cavallo e Contrario

Apuane - Pania della Croce

Apuane - Panorama

Apuane - Pizzo d'Uccello

Barga - Centro storico

Barga - Il Duomo

Barga - Il Duomo

Barga - Il Rallye

Barga - L'Acquedotto antico

Barga - Litografia

Barga - Panorama

Barga - Panorama

Barga - Rallye del Ciocco

Gallicano - Centro storico

Ghivizzano - La Torre

Ghivizzano - Il Castello di Castruccio Castracani

Ghivizzano

Gioviano

Lago di Isola Santa

Ponte del Diavolo

San Romano - Le Verrucole.png

Serchio - Ponte del Diavolo